Forte terremoto nella notte a Kos: 2 morti, 120 feriti e mini tsunami

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Due morti, circa 120 feriti e gravissimi danni: è il bilancio provvisorio di due scosse di terremoto di 6.4 e 5.1 scala Richter avvertite sull'isola di Kos e sulla costa turca di Bodrum. Le due vittime sono un 39enne turco e un 27enne svedese. I quattro feriti più gravi sono stati accompagnati nell'Ospedale Universitario di Heraklion con un elicottero militare Chinook: uno addirittura ha dovuto subire l'amputazione delle gambe.

Invasione turca di Cipro, 43 anni dopo shoccano i silenzi dell'Ue

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Più che guardare solo ai ladri sarebbe utile chiedersi perché i poliziotti non muovono un dito. E'la metafora scelta da Mondogreco, con un non troppo velato riferimento ai mille silenzi dell'Ue, per ricordare il 43mo anniversario dell'invasione turca di Cipro. Quando, in risposta ad un tentativo di colpo di stato ellenico sull'isola, 50mila militari turchi, sotto una fantomatica “missione di pace”, hanno prima bombardato la parte settentrionale dell'isola e poi costretto 200mila ciprioti a fuggire delle proprie abitazioni dove non hanno più fatto ritorno.

Anniversario dell'invasione turca di Cipro: il messaggio del Presidente Anastasiades

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Kosmos

Non si può rivivere un'altra guerra. Questo il sunto del messaggio che il Presidente della Repubblica di Cipro, Nikos Anastasiades, ha dedicato al 43mo anniversario dell'invasione turca. In occasione della celebrazione ufficiale, ha osservato che “dobbiamo molto a molti”. Il riferimento è a “coloro che hanno combattuto e perso, a coloro che hanno combattuto accanto a noi e portano le cicatrici della guerra come segni di dolore e orgoglio”.

Elstat, ecco i numeri della crisi: a 310,6 miliardi ammonta il debito

Scritto da Redazione on . Postato in Crisis

Elstat dà i numeri. L'Autorità di Statistica greca offre le cifre relative al debito del primo trimestre del 2017. Il debito ammonta a 310,6 miliardi di euro in leggero calo rispetto ai 314,8 mld dello stesso periodo del 2016. I dati trimestrali sui conti hanno inoltre dimostrato che il saldo primario delle amministrazioni pubbliche ha mostrato un surplus di 529 milioni.

Autostrada E65: il video dei lavori della nuova arteria

Scritto da Redazione on . Postato in Crisis

Una straordinaria arteria che collegherà il centro della Grecia al nord, in una zona, quella tra Lamia, Trikala, Karditsa, Meteora (Kalambaka) e Grevena strategica per chi sbarca a Igoumenitsa e sceglie di percorrere l'Ellada in auto. Si chiama E65 ed in questo video si possono apprezzare tutti gli step dei lavori attualmente in corso.

Emergenza spazzatura: Intrakat, c'è l'accordo per l'impianto di Tiva

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Politikì

E'stato siglato l'accordo tra il consorzio Intrakat-Watt e l'Agenzia Regionale dei rifiuti della Grecia centrale per la costruzione di un impianto a Tiva. Circa 16 milioni il costo complessivo per un totale di 18 mesi di lavoro. Le firme sono state poste alla presenza del Vice Ministro dell'ambiente Sokratis Famelou e il governatore della Grecia Centrale Kostas Bakoyannis.

Altro che ritorno sui mercati: la crisi in Grecia pesa sul carrello della spesa

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Crisis

I mercati (e la politica) festeggiano ma il carrello della spesa ellenica langue. Mentre i titoli dei giornali sono tutti per il vicinissimo rientro sui mercati della Grecia, la crisi continua a pesare nella quotidianità dei cittadini su un tema assolutamente primario: il cibo. Il 45mo Bollettino Economico della Banca di Grecia rivela che la quantità di consumo totale annuo di cibo è stata ridotta del 27%, con tra i ceti più poveri una riduzione che schizza addirittura al 32,3%.

Doppia provocazione (aerea) turca contro Pavlopulos e Kammenos

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Doppia provocazione turca nell'Egeo orientale contro i vertici dello Stato e del governo ellenico. Protagonisti il Capo dello Stato, Procopios Pavlopulos e il ministro della Difesa, Panos Kammenos. Il primo era a bordo di un volo di Stato e mentre si apprestava ad atterrare sull'isola di Rodi è stato disturbato dagli operatori radar turchi. Sostenevano, mentendo, che l'aereo greco stesse violando lo spazio aereo turco.

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+