Le minacce turche nella Zee di Cipro? Non fermeranno Nicosia

Scritto da Leone Protomastro on . Postato in Kosmos

Le minacce turche nella Zee di Cipro? Non fermeranno i piani di Nicosia. Lo ha detto il ministro dell'Energia cipriota Yiorgos Lakkotrypis replicando alle ultime provocazioni partite da Ankara. E'di 48 ore fa una dichiarazione ufficiale con cui la Turchia ha espresso minacce per scoraggiare le attività energetiche nella Zee cipriota. Già in passato, tra il 2012 e il 2015, numerosi erano stati gli episodi “caldi” tra Ankara e Nicosia.

Sondaggio Università della Macedonia: Nea Dimokratia “doppia” Syriza

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Politikì

Più che doppiato il partito di governo di Syriza. La performance dei conservatori-liberali greci di Nea Dimokratia, al 33%, è certificata dall'ultimo sondaggio realizzato dall'Università della Macedonia per l'emittente televisiva Sky. Il partito guidato dal 47enne Kyriakos Mitsotakis prosegue il proprio trend e fa scivolare Syriza al 15,5%.

Spiegel: il ritardo sulle trattative Grecia-Troika e le elezioni anticipate

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Politikì

Secondo la rivista tedesca, il fatto che la Grecia non abbia ottenuto un chiaro segnale nell'ultimo vertice di Malta potrebbe essere anticamera alle elezioni anticipate, così come da queste colonne più volte osservato nell'ultimo semestre. La rivista tedesca scrive che l'accordo di Malta ha causato da un lato un pizzico di ottimismo, perché apre la strada al completamento della seconda valutazione, tuttavia dall'altro gli sviluppi sono più motivo di preoccupazione che di sollievo.

Negazionismo turco, la comunità armena d'Italia contro Ankara

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Nuova puntata dello stucchevole e allucinante atteggiamento turco riguardo il genocidio armeno. Secondo la Comunità Armena d'Italia l'Ambasciatore Turco in Italia ha spedito una lettera ai presidenti dei Consigli comunali di numerose località italiane che in passato hanno votato documenti di solidarietà al popolo armeno e di riconoscimento del genocidio.

Altro che fine dell'austerità in Grecia: ecco quali pensioni saranno (nuovamente) tagliate

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Crisis

Nuovo doppio colpo sulle pensioni greche. Perdite sino al 65%. La prevista abolizione della differenza tra i pagamenti delle pensioni (dal 2019) e l'applicazione della legge Katrougalos (che riguarda le domande di pensionamento presentate dal maggio 2016) costerà ai pensionati fino al 65% dell'assegno. Ecco la mossa del governo di Atene, propedeutica alla concessione della nuova tranche di prestiti e che sbugiarda tutte le promesse sulla fine dell'austerità

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+