Grecia, come Federico Caffè può spiegarci la crisi ellenica (ed europea)

Scritto da Francesco De Palo on . Postato in Crisis

Un grande economista italiano, Federico Caffè, di cui ricorrono i 30 anni dalla scomparsa, da europeista convinto, era molto timoroso di un marco molto (troppo) forte. A quell’epoca nessuno aveva argomenti per tacciarlo di populismo, anche per via di un certo bon ton istituzionale che oggi è cosa assai rara. Al di là se le tesi di Caffè fossero o meno pertinenti o se le sue ricette oggi siano ancora applicabili, c’è un elemento che potrebbe essere utile alla crisi greca, e quindi europea. L’elemento dell’uomo.

Sigarette elettroniche: in Grecia Philip Morris crea 400 posti di lavoro

Scritto da redazione on . Postato in Crisis

Philip Morris International va controcorrente e investirà 300 milioni di euro proprio in Grecia per costruire il terzo più grande stabilimento al mondo di IQOS, dopo quelli in Svizzera e Italia. Lo stabilimento ellenico Papastratos di Aspropyrgos, all'asta, verrà convertito da Philip Morris International in un tabacchificio capace di offrire 400 nuovi posti di lavoro.

Che succede all'ambasciata italiana ad Atene per i 60 anni dei Trattati di Roma

Scritto da Redazione on . Postato in Politikì

In occasione della celebrazione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, l’Ambasciata d’Italia, l’Ufficio del Parlamento Europeo e la Rappresentanza della Commissione Europea in Grecia, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Atene, organizzano un evento di lancio della mostra itinerante intitolata “EVER CLOSER UNION. The Legacy of the Treaties of Rome for Today’s Europe”.

Atene, guerriglia tra polizia e agricoltori scesi in piazza contro la riforma

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Politikì

Una vera e propria guerriglia urbana. Circa 1000 agricoltori oggi sono scesi in piazza ad Atene per dire no alla riforma della previdenza e contro gli aumenti di tasse e carburante. La protesta si è trasformata in scontri violenti, con gli agenti che hanno sparato lacrimogeni e con scene allucinanti, come quella che vede un agricoltore trascinato con forza a terra, come un delinquente qualunque.

Grecia, perché il porto di Salonicco fa (finalmente) gola ai francesi

Scritto da Francesco De Palo on . Postato in Crisis

Da Formiche del 16/3/17

Italia, Germania, Cina, Qatar e ora Francia. La logistica in Grecia fa gola a mezzo mondo, dopo che finalmente la partita per le privatizzazioni nel paese si è aperta per davvero (tranne su Despa). Dopo Ferrovie dello Stato che hanno privatizzato le ferrovie di Treinose, gli italiani di Grimaldi che hanno acquistato 1.800 azioni della Minoan Lines SA, i tedeschi di Fraport che si sono aggiudicati 14 aeroporti regionali e i cinesi di Cosco che hanno inglobato il porto del Pireo per 99 anni, i francesi di Cma che si apprestano ad acquisire il 67% del porto di Salonicco

Le banche greche come una palude. Allarme nel primo trimestre 2017

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Crisis

Una palude. E'l'icona che rappresenta la situazione delle banche greche, che stanno attraversando il peggior trimestre dall'inizio del capital control nonostante il finanziamento da parte del meccanismo di europeo di liquidità eccezionale (ELA). A contribuire ad un trend negativo ecco i dati deludenti sui depositi e l'incremento dei prestiti 'rossi', che riportano le lancette dell'orologio ai tragici giorni che portarono al capital control, i cui riverberi sono ancora oggi presenti nella vita di cittadini e imprese.

La proposta del premio Nobel Pissarides: zona euro con due valute

Scritto da Francesco De Palo on . Postato in Crisis

Da Il Giornale del 7/3/17

Il ritorno alla dracma? Sarebbe catastrofico per la Grecia e per l'Europa, una soluzione invece potrebbe trovarsi in una «zona euro con due valute». La proposta berlusconiana di due monete è oggi «sposata» anche dal Nobel per l'Economia Christopher Pissarides, fortemente critico verso la gestione che Berlino e Bruxelles hanno avuto della crisi finanziaria.

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+