IL CINEMA IN GRECIA

I giorni del '36

Meres tu '36
Grecia 1972
REGIA: Theodoros (Tho) Anghelopulos
ATTORI: Kostas Pavlu; Petros Makaris; Vanghelis Kazan; Christos Kalabruzos; Petros Zardakis; Iannis Kandilas

Ambientata all'inizio del 1936 anno di nascita del regista nei giorni precedenti alle elezioni che portarono al governo il generale Joannis Metaxas e, subito dopo, alla dittatura militare, la storia di un ex collaboratore della polizia che in carcere prende in ostaggio un deputato della destra e minaccia di ucciderlo se non sar liberato. 2° film di Anghelopulos con un linguaggio antinaturalistico di straniamento brechtiano, fondato sull'attenuazione (litote), l'omissione (ellissi) e i piani-sequenza, che si propone di non coinvolgere emotivamente lo spettatore, ma di metterlo in rapporto critico con quello che vede. Film sull'avvisaglia della dittatura, descrive la nascita del fascismo come il risultato di silenzi, favorita dalla corruzione della classe dirigente e dall'involuzione reazionaria della democrazia borghese. L'antagonismo di classe messo in immagini e suoni nella potente sequenza del grammofono.

GENERE: Drammatico
DURATA: 110'
VISIONE CONSIGLIATA: per tutti
CRITICA: 3,5
PUBBLICO: 2


estratto dal dizionario del cinema Morandini 2002

Scrivici
scrivi la tua su questo film