IL CINEMA IN GRECIA

Ifigenia

Iphigeneia
Grecia 1976
REGIA: Michael Cacoyannis
ATTORI: Irene Papas; Costa Kazakos; Costa Carras; Tatiana Papamosku; Christos Tsangas; Panos Michaelopulos

Dalla tragedia Ifigenia in Aulide (dopo il 406 a.C.) di Euripide. Convinto che occorra immolare la figlia alla dea Artemide per favorire la partenza della flotta greca verso Troia, Agamennone (C. Kazakos) fa venire Ifigenia (la dodicenne T. Papamosku) da Tauride in Aulide con il pretesto delle nozze con Achille. Il Pelide, offeso, si fa difensore della fanciulla che, per evitare lotte fratricide, s'offre volontariamente al sacrificio. 3o film euripideo di M. Cacoyannis (1922) dopo l'apprezzabile Elettra (1961) e l'esecrabile Le troiane (1971). Come spettacolo funziona: grandi mezzi (duemila soldati a disposizione), splendore cromatico della fotografia di Arvanitis (l'operatore di Anghelopulos), musiche di Mikis Theodorakis, scene e costumi estrosi di Dionysis Photopulos. Ma l'efficacia spettacolare diventa spesso magniloquenza decorativa. Lettura politica piuttosto oratoria e almeno una volta sospetta: i soldati greci che scandiscono slogan sul ritmo di quelli della protesta operaia e studentesca del '68. Da lodare Kazakos e la piccola, androgina Papamosku, mentre Irene Papas una Clitennestra manierata.

GENERE: Drammatico
DURATA: 129'
VISIONE CONSIGLIATA: per tutti
CRITICA: 2,5
PUBBLICO: 3
AUTORE LETTERARIO: Euripide


estratto dal dizionario del cinema Morandini 2002

Scrivici
scrivi la tua su questo film