IL CINEMA IN GRECIA

Il passo sospeso della cicogna

Les pas suspendu de la cigogne
Francia - Grecia - Svizzera - Italia 1991
REGIA: Theodoros (Théo) Anghelopulos
ATTORI: Marcello Mastroianni; Jeanne Moreau; Gregory Karr; Dora Chrysikou

Durante un servizio sui profughi di varia nazionalità (curdi, iraniani, albanesi) che si affollano in una cittadina macedone, un giornalista TV crede di vedere in uno di loro un importante uomo politico, scomparso anni prima senza lasciare tracce. Chiamata da Atene, la moglie non lo riconosce. L'uomo scompare nel nulla. Scritta con Tonino Guerra e Petros Markaris e situata sulla frontiera in un algido dicembre (del 1999?), è una storia intesa come archetipo dei limiti che impediscono la vera comunicazione tra gli uomini. È un altro film di alta classe stilistica e di liturgica lentezza sul quale pesa un'ombra costante di estetizzante frigidità. Un film sospeso, in tutti i sensi.

GENERE: Drammatico
DURATA: 140'
VISIONE CONSIGLIATA: per tutti
CRITICA: 3
PUBBLICO: 2


estratto dal dizionario del cinema Morandini 2002

Scrivici
scrivi la tua su questo film