IL CINEMA IN GRECIA

Elettra amore mio

Szerelmen, Elektra
Ungheria 1974
REGIA: Miklós Jancsó
ATTORI: Mari Töröcsik; József Madaras; György Csarhaimi

Elettra, figlia del re Agamennone assassinato, rifiuta di sottomettersi alla tirannia di Egisto e attende il ritorno del fratello Oreste dall'esilio affinché compia la giusta vendetta contro l'usurpatore. Morto il tiranno e liberato il popolo, fratello e sorella, giunti al potere, rivolgono le armi l'uno contro l'altro mentre in cielo appare un elicottero rosso su cui č scritto “rivoluzione”. Bellissimo film in cui, attingendo al mito, Jancsó ripropone il tema preferito del conflitto tra libertŕ e potere. Impianto esplicitamente teatrale, animato da movimenti coreografici, dove sui motivi classici della tragedia greca s'innestano simbolismi cari all'avanguardia degli anni '60. Ancora accanito il ricorso al piano-sequenza.

GENERE: Drammatico
DURATA: 75'
VISIONE CONSIGLIATA: per tutti
CRITICA: 4
PUBBLICO: 1
AUTORE LETTERARIO: Euripide

estratto dal dizionario del cinema Morandini 2002

Scrivici
scrivi la tua su questo film