Cronologia della Grecia Antica - 8

dal 451 a.C. al 431 a.C.

451
Ad Atene, per opera di Pericle, Cimone viene richiamato in patria, come mediatore di un armistizio di cinque anni con Sparta.

450 Erodoto scrive la storia delle guerre persiane.

449 Durante l'assedio di Cizio, Cimone muore di malattia. Pericle, assicura la posizione di Atene con la conclusione della "Pace di Callia" con la Persia, liberando così le città greche dell'Egeo. Nasce Antistene, e con lui la "scuola cinica"; predicherà come Socrate "l'uomo deve essere indifferente a qualunque valore se non alla virtù, deve inseguire un ideale ascetico, in assoluto disprezzo delle convenienze sociali e della stima degli uomini, sia di ogni forma di scienza e delle arti che ritengo inutili e dannose alla perfezione morale". Con lui e quelli che seguiranno, la scienza è condannata!

447 - 432 Costruzione del Partenone sotto il governo di Pericle che chiama a se Fidia e i migliori artisti scultori per la statua di Athena e le sculture delle 32 metope (ora esposte al British Museum), i migliori architetti per lo stile dei frontoni, per la scenografia e per le altre statue.

447 A Coronea, La Beozia, alleata con gli aristocratici dell'Eubea e della Locride, sconfigge gli ateniesi, sostenitori dei governi democratici, e si proclama indipendente. Si riorganizza la Lega beotica sotto il dominio di Tebe: le città suddivise in 11 distretti. Caduta degli oligarchi. In Eubea scoppiano moti di rivolta. In Grecia dall'oriente conoscono finalmente il vetro.

446 Secessione da Atene di Megara e della Focide. In Eubea, il partito aristocratico propone un'insurrezione contro Atene, con l'appoggio di Megara, Sparta e della Beozia; Pericle ristabilisce l'ordine dopo aver raso al suolo Istiea.

445 Pericle firma la Pace dei Trent'anni fra Atene e Sparta, che riconosce la coesistenza delle due leghe ateniese e peloponnesiaca. Primo soggiorno in Grecia di Erodoto; considerato il "Padre della Storia" e' lui a lasciarci molte storie di guerre e preziose panoramiche sui vari popoli visitati.

444 Ad Atene Sofocle rappresenta l'Antigone; un'opera dove per la prima volta ci si pone il problema del grande conflitto tra la legge morale e la legge politica.

441 - 439 Samo abbandona la Lega delio-attica e subisce una dura punizione da parte di Atene con Pericle.

438 Euripide presenta l'Alcesti. Anassagora viene bandito per empietà: sostiene che il sole è una stella infuocata e tutti noi siamo sue particelle.

437 Il cretese Diogene d'Apollonia, fa una precisa descrizione sistematica della circolazione sanguigna, arteriosa-venosa, anticipando quella di Malpighi del 1661.

436 Pericle, per aprirsi la via alla zona metallifera del Pangeo, fonda la colonia di Anfipoli, e costringe le città del Ponto Eusino a entrare nella Lega delio-attica.

432 La colonia corinzia di Potidea esce dalla Lega delio-attica, in seguito all'imposizione di Atene di non ricevere più gli epidamiurghi dalla madrepatria Corinto.

431 Callia firma la pace con la Persia.

431 Fallita la pace fra Sparta e Atene, nel mese di giugno inizia la guerra del Peloponneso. Atene, superiore per mare, disponeva del suo vasto impero marittimo e dell'appoggio dei locresi, ozoli, acarnani, tessali, delle città di Nafpaktos e Platea; Sparta, superiore per terra, riuniva attorno a sé tutto il Peloponneso, eccetto Argo e l'Acaia, e anche Megara, Corinto, Tebe, i beoti, i focesi e i locresi opunzi.