Cronologia della Grecia Antica - 11

dal 387 a.C. al 356 a.C.

387 Platone fonda L'Accademia di Atene e scrive repubblica-fedone-simposio.

386 Pace di Antàlcida tra Sparta e la Persia: le città greche dell'Asia Minore ritornano sotto il dominio persiano. La Lega beotica viene sciolta.

385 Mantinea è costretta da Sparta ad abbattere le mura e a disperdere la popolazione nei villaggi d'origine. Nasce Eraclide, anche lui "pazzo" che insiste con la teoria eliocentrica.

384 A Stagira nasce Aristotele.

378 Ad Atene, Viene fondata la seconda Lega navale attica. Riprendono le ostilità tra Sparta e Atene.

377
L'Eubea entra nella seconda Lega di Atene.

375 Battaglia di Tegira.

373 La principale città della Lega achea, Elice, scompare a causa di un cataclisma.

371 Battaglia di Leuttra: il tebano Epaminonda batte gli spartani liberando la Messenia, che costituisce un proprio stato, e l'Arcadia, che fonda la capitale Megalopoli. Sparta cessa definitivamente di essere una grande potenza e pone fine al conflitto con Atene. La città di Mantinea viene ricostruita.

371 - 362 Supremazia tebana su Sparta che intanto si allea con Atene contro Tebe.

370 Eudosso, a Cnido, fonda una sua scuola cosmologica; definisce esattamente l'anno solare (è in uso l'anno lunare) di 365 gg e 6 ore (ma è inutile, anche a Roma sarà adottato solo nel 45 a. C.

368 Il futuro re di Macedonia, Filippo II, è inviato a Tebe come ostaggio, dove assorbe la cultura greca e fa conoscenza delle innovazioni militari di Epaminonda.

365 Samo è riconquistata da Atene. Nasce Pirrone che darà vita ad una scuola filosofica a indirizzo scettico: una ricerca della felicità attraverso una programmatica rinuncia alla conoscenza.

364 A Cinocefale, in Tessaglia, il tebano Pelopida vince Alessandro, tiranno di Fere, ma muore combattendo.

362 Nel Peloponeso battaglia decisiva a Mantinea dove gli eserciti tebani battono spartani e ateniesi, ma per la morte in battaglia di Epaminonda viene segnata la fine dell'egemonia tebana.

361 A Potidea viene ristabilita la cleruchia ateniese.

359 Mentre a Mantinea i tebani, sconfiggono gli spartani e ateniesi, Filippo II diventa reggente di Macedonia. Ad Atene opera lo scultore Prassitele, uno dei più grandi dell'antichità.

359 - 336 Regno di Filippo II re in Macedonia.

357 - 346 Guerra sociale (Chio, Coo, Bisanzio, Rodi) contro Atene; interviene Filippo II, alleato di Atene, che con abili colpi di mano, s'impadronisce della Tracia e conquista il suo primo sbocco sul mare ad Anfipoli.

356 A Filippo II e Olimpiade sua moglie nasce il figlio Alessandro mentre è impegnato a conquistare Pidna (Salonicco) e Potidea, che provoca un'accesa ostilità ateniese.