Cronologia della Grecia Antica - 16

dal 226 a.C. al 166 a.C.

226 Sparta ricostituisce la Lega peloponnesiaca e la Lega achea comincia a declinare; Arato subisce una sconfitta a Megalopoli. La Sardegna, la Corsica, la Sicilia vengono organizzate come province romane e assegnate appunto a quattro pretori che d'ora in avanti verranno eletti a Roma.

224 Intanto in Grecia con i macedoni di Antigono II Dosone, si costituisce una lega ellenica con l'intento di inglobare la Lega achea e portare aiuto contro gli spartani.

223 La Lega achea, insieme al macedone Antigono Dosone, conquistano e distruggono Mantinea. Sparta riporta le vittorie di Argo e Corinto contro la Lega achea.

222 A Sellasia, Antigono Dosone, re di Macedonia alleato degli achei, sconfigge il re di Sparta Cleomene III e ormai domina quasi su tutta la Grecia.

221 - 179 Filippo V re di Macedonia.

220 - 217 Guerra delle due leghe.

212 - 205 I guerra macedonica: Filippo V e la Lega achea contro i romani alleati con Sparta e la Lega etolica.

207 Nei pressi di Mantinea, si svolge la battaglia che vede vincitore l'esercito della Lega achea, comandato da Filopemene su quello spartano guidato da Macanida, che muore sul campo. Plauto presenta "L'Asinaria".

205 Pace di Fenice tra Filippo V di Macedonia e Roma.

200 In Grecia, appare nelle costruzioni l'uso dell'arco. In egitto si redige la "stele di rosetta " trilingue; sarÓ fondamentale in seguito per decifrare i geroglifici.

200 - 197 II guerra macedonica.

197 A Cinocefale in Tessaglia, Filippo V di Macedonia Ŕ sconfitto da romani, con Flaminio, e ateniesi. Finisce la II guerra macedonica: libertà della Grecia.

196 A Corinto i romani, vincono in Grecia. Flaminino, durante i giochi istmici, proclama la stessa completamente indipendente.

195 Forti esportazioni a Roma di opere d'arte dalla Grecia, che per˛ con l'avvento del cristianesimo saranno quasi tutte distrutte (le accuse saranno: che sono idoli di pietra, delle espressioni pagane).

191 L'Eubea passa ai romani.

190 Scipione, dopo l'Africa, parte determinato per l'Asia contro il siriano Antioco II, che va a sbaragliare a Magnesia e apre trattative di pace con i romani. Viene organizzata la famosa biblioteca di Pergamo.

188 Pitocrito scolpisce la Nike di Samotracia.

179 - 168 Perseo, figlio di Filippo V di Macedonia, riprende il rafforzamento della potenza macedone.

172 - 168
III guerra macedonica.

168
Nella battaglia di Pidna, Perseo, figlio di Filippo V, viene sconfitto dai romani: ha fine la monarchia macedone che viene divisa in quattro repubbliche democratiche indipendenti.

166
Come bottino di guerra preso a Perseo in Macedonia c'Ŕ una grande biblioteca e a Roma si istituisce la prima biblioteca con testi originali greci, persiani, indiani, egiziani.