Stampa

Famagosta, riapre chiesa ortodossa di San Giorgio

Scritto da Francesco De Palo on . Postato in Culture

Cipro, la chiesa greco-ortodossa di San Giorgio riapre per Venerdì Santo dopo quasi 60 anni. A Famagosta, nella città occupata dai militari turchi dal 1974 va in scena un gesto di distensione. Si tratta della chiesa di San Giorgio Exorinos che sarà teatro della liturgia pasquale.

Se da un lato la notizia non può che essere salutata con estremo entusiasmo da chi per quarant'anni ha guardato da estraneo la propria terra e le proprie case, in molti sull'isola temono che questo tentativo di riavvicinamento nasconda niente altro che il mero business legato allo sfruttamento degli idrocarburi, copiosamente presenti sotto le acque cipriote.
 
La chiesa di San Giorgio Exorinos, chiusa dal 1958, ha vissuto anni bui. Non solo i fatti del 1960 successivi  all'indipendenza di Cipro dalla Gran Bretagna, ma soprattutto gli scontri tra greco-ciprioti e turco-ciprioti con l'intervento nel 1963 della forza di pace dell'Onu (Unficyp). Dieci anni dopo ben 45.000 greco-ciprioti residenti a Famagosta fuggirono dalla città a causa dell'invasione turca. Oggi un ramoscello di ulivo potrebbe rappresentare una nuova era, ma con l'auspicio che le nuove frontiere commerciali e legate alla geopolitica scavalchino il patrimonio culturale, religioso e sociale di chi non si è ancora svegliato da un brutto incubo iniziato in un caldo luglio del 1974.
 
twitter@FDepalo

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+