Stampa

Cassino, XII edizione del Premio Internazionale Letterature dal Fronte

Scritto da Redazione on . Postato in Culture

Mercoledì 10 maggio presso la prestigiosa Sala Consigliare “Restagno” del Comune di Cassino, ha avuto luogo la cerimonia dei Nomination del Premio Internazionale Letterature dal Fronte. L’evento viene organizzato dall’Associazione Culturale Letterature dal Fronte in collaborazione con la Rete delle Scuole di Cassino.

Il Premio nasce in occasione del sessantesimo anniversario Battaglia di Montecassino e si basa sull’idea della pace che viene costruita attraverso la conoscenza delle crisi dell’umanità. Viene organizzato ogni anno dal organizzazione culturale «Letteratura dal Fronte», dalla Rete delle Scuole di Cassino e da altri enti con lo scopo di richiamare alla memoria periodi di crisi umanitarie attraverso testimonianze della letteratura europea.

L’edizione di quest’anno è dedicata alla Letteratura Greca Contemporanea e presenta una grande varietà di manifestazioni che ricoprono tutto la durata del 2017. Vengono premiati ogni anno uno o più autori i quali, nelle loro opere, mettono in luce, analizzano e raccontano storie, avvenimenti relativi a periodi di crisi.

La valutazione delle opere viene operata dagli studenti di scuole italiane e straniere. Gli studenti delle scuole della Rete insieme ai loro colleghi del liceo Petrarca di Trieste e della Scuola Italiana di Atene hanno partecipato alle letture dei romanzi che gli sono stati proposti e hanno espresso le loro preferenze ai quattro autori greci che quest’anno hanno concorso alla XII edizione del Premio Internazionale Letterature al Fronte dedicata alla letteratura neogreca contemporanea.

I mesi scorsi sono stati caratterizzati da letture e approfondimenti da parte degli studenti con l’assistenza degli esperti scelti dall’Associazione Culturale Letterature al Fronte e che sono Francesca Zaccone per la letteratura neogreca contemporanea e Francesco Scalora, storico della letteratura e delle cultura greca.

L’edizione di quest’anno, che si inserisce nella manifestazione nazionale promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali intitolato “Il maggio dei libri”, è stata seguita con interesse dalla prof. Paola Maria Minucci, nota ed esperta grecista e traduttrice della letteratura neogreca e dalla Direttrice della Fondazione Ellenica di Cultura Italia, Aliki Kefalogianni che ha monitorato le fasi del Premio con una disponibilità e una attenzione di cui tutti i partecipanti sono grati. Un ulteriore importante contributo è stato prestato dai Dirigenti degli istituti partecipanti che hanno favorito lo scambio culturale e il confronto tra le varie realtà scolastiche.

Alla manifestazione di Nomination hanno partecipato il Sindaco di Cassino Carlo Maria D’Alessandro, l’assessore alla Cultura e all’Istruzione Nora Noury, il Segretario Generale dell’ Associazione Culturale Letterature dal Fronte Clara Abatecola e il suo Presidente Franco Sposato. Durante la cerimonia è avvenuta nella lettura delle schede di valutazione relative alle letture di testi di autori classici e contemporanei che hanno lasciato un segno importante nella storia della letteratura della Grecia.

Dopo una introduzione e i saluti delle autorità, è stato proiettato il film-documentario “Ummi” (Marni Films, Centro del Cinema Greco 2015) di Nikos Avgoustidis (http://marnifilms.gr/en/portfolio/ummi-2015-2/), un documento toccante e significativo concernente il problema dell’immigrazione che viene messo a disposizione dal Drama Film Festival tramite la Fondazione Ellenica di Cultura Italia.

Con il titolo “Da Aristofane a Markaris, spunti per la letteratura greca della legalità”, alcuni studenti dei licei e degli istituti partecipanti hanno letto alcune pagine dei due Premi Nobel per la letteratura greci: Elitis e Seferis, nonché di Omero, Aristofane, Solone, Sofocle, toccando brani di autori poco noti in Italia come Konstantinos Theotokis con “Maledetti quattrini”, presentati dagli studenti della Scuola Italiana di Atene. Sono poi stati letti alcuni passi dalle opere in concorso cioè: “Titoli di coda” di Markaris (Bompiani, 2015), “L’oro dei folli” di Maro Douka (Argo, 2010), “Dal mare verrà ogni bene” di Christos Oikonomou (Elliot, 2016) e da “Breve diario di frontiera” di Gazmend Kappllani (Del Vecchio Editore, 2015).

Vincitore del Concorso grazie alla sua opera di bruciante attualità che entusiasmato gli studenti partecipanti al programma, è stato eletto dagli studenti l’autore Gazmend Kappllani. L’autore ha conquistato gli studenti con la sua analisi dei temi, delle modalità e dei problemi legati alle migrazioni, una realtà che domina la nostra quotidianità. (http://www.delvecchioeditore.com/libro//220/breve-diario-di-frontiera)

 

twitter@mondogreco

Comments:

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+