Stampa

Grecia, come Federico Caffè può spiegarci la crisi ellenica (ed europea)

Scritto da Francesco De Palo on . Postato in Crisis

Un grande economista italiano, Federico Caffè, di cui ricorrono i 30 anni dalla scomparsa, da europeista convinto, era molto timoroso di un marco molto (troppo) forte. A quell’epoca nessuno aveva argomenti per tacciarlo di populismo, anche per via di un certo bon ton istituzionale che oggi è cosa assai rara. Al di là se le tesi di Caffè fossero o meno pertinenti o se le sue ricette oggi siano ancora applicabili, c’è un elemento che potrebbe essere utile alla crisi greca, e quindi europea. L’elemento dell’uomo.

Stampa

Sigarette elettroniche: in Grecia Philip Morris crea 400 posti di lavoro

Scritto da redazione on . Postato in Crisis

Philip Morris International va controcorrente e investirà 300 milioni di euro proprio in Grecia per costruire il terzo più grande stabilimento al mondo di IQOS, dopo quelli in Svizzera e Italia. Lo stabilimento ellenico Papastratos di Aspropyrgos, all'asta, verrà convertito da Philip Morris International in un tabacchificio capace di offrire 400 nuovi posti di lavoro.

Stampa

Grecia, perché il porto di Salonicco fa (finalmente) gola ai francesi

Scritto da Francesco De Palo on . Postato in Crisis

Da Formiche del 16/3/17

Italia, Germania, Cina, Qatar e ora Francia. La logistica in Grecia fa gola a mezzo mondo, dopo che finalmente la partita per le privatizzazioni nel paese si è aperta per davvero (tranne su Despa). Dopo Ferrovie dello Stato che hanno privatizzato le ferrovie di Treinose, gli italiani di Grimaldi che hanno acquistato 1.800 azioni della Minoan Lines SA, i tedeschi di Fraport che si sono aggiudicati 14 aeroporti regionali e i cinesi di Cosco che hanno inglobato il porto del Pireo per 99 anni, i francesi di Cma che si apprestano ad acquisire il 67% del porto di Salonicco

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+