Stampa

Altro che ritorno sui mercati: la crisi in Grecia pesa sul carrello della spesa

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Crisis

I mercati (e la politica) festeggiano ma il carrello della spesa ellenica langue. Mentre i titoli dei giornali sono tutti per il vicinissimo rientro sui mercati della Grecia, la crisi continua a pesare nella quotidianità dei cittadini su un tema assolutamente primario: il cibo. Il 45mo Bollettino Economico della Banca di Grecia rivela che la quantità di consumo totale annuo di cibo è stata ridotta del 27%, con tra i ceti più poveri una riduzione che schizza addirittura al 32,3%.

 

 

Secondo la società di ricerca IRI nel mese di gennaio il fatturato proveniente dalle vendite di prodotti alimentari nei supermercati è diminuito del 10%, mentre nella prima settimana di marzo, il calo è stato pari al 15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Allo stesso tempo il risparmio delle famiglie si è ridotto sensibilmente durante la crisi.

 

Secondo i risultati dello studio, condotto dall'economista Evangelos Charalampakis, il valore medio della ricchezza netta delle famiglie durante la crisi è sceso del 40%. La diminuzione del valore della ricchezza netta è principalmente attribuibile al deprezzamento delle immobilizzazioni, soprattutto immobili e secondariamente alla contrazione del valore delle attività finanziarie.

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+