Stampa

Scandalo Novartis, dal Parlamento greco sì alla commissione d'inchiesta

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Crisis

Grecia, dopo una maratona di 20 ore il parlamento dice sì alla commissione di inchiesta sullo scandalo Novartis contro i 10 indagati tra cui ci sono 2 ex premier e vari ex ministri di conservatori e socialisti che hanno governato il paese fino al 2015.

 

Antonis Samaras e Panagiotis Pikrammenos su tutti, ma anche l'ex ministro dell'economia e attuale governatore della banca di Grecia Yannis Stournaras, passando per l'attuale commissario Ue all'immigrazione Dimitris Avramopoulos, Adonis Georgiades, già ministro della salute; Evangelos Venizelos, già ministro degli esteri.

Al presidente di Novartis Grecia è stato intimato di non lasciare il paese. Secondo il pm che indaga si tratta del più grande scandalo dalla costituzione dello stato greco, più grande finanche dello scandalo Siemens.

Secondo il ministro della giustizia greco Stavros Kontonis la multinazionale famraceutica avrebbe corrotto "migliaia" di medici e dipendenti al fine di propagandare i propri prodotti vendendo farmaci a tariffe maggiorate anche negli anni della crisi economica.

 

@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+