Stampa

Grecia Covid free, ecco come accoglierà i turisti ma con il nodo Italia

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Crisis

Voli aperti dal 1 luglio, strutture dal 15 giugno (ma con l'interrogativo sull'Italia). La Grecia si prepara alla stagione turistica al tempo della pandemia consapevole che il suo status di Covid free possa essere di sostegno ad un settore in forte crisi. 

 

Molte isole però dovranno scontare l'assenza di una fetta importante di frequentatori della Grecia, come inglesi e svedesi, che solitamente affollano le Sporadi (Skiathos, Alonissos, Scopelos), Creta dove i britannici sono più della metà dei visitatori totali e le isole ioniche come Zante. Ma si punta a provare ad arginare le perdite coinvolgendo tedeschi e israeliani.

Il governo lavora ad una lista bianca di paesi con basso numero di contagi che potranno accedere prima di altri al mercato ellenico, come osservato dal ministro del turismo Haris Theocharis durante la presentazione del piano governativo di riavvio del turismo. "Il Nord Europa sarà uno dei primi settori, se consentito epidemiologicamente, con cui il nostro Paese ripristinerà le sue relazioni”.

Il nodo verte però Italia, Francia e Spagna: nelle prossime ore verrà chiarito se saranno inclusi nella lista bianca. L'ultima parola spetterà ai virologi chiamati a stabilire se i dati epidemiologici di Roma e Parigi siano compatibili con una ripresa della circolazione dopo il 15 giugno. Questa la ragione per cui il Governo di Atene lavora anche ad una black list di chi, come ad esempio Brasile e Usa, sarà molto probabilmente escluso dall'ingresso in Grecia.

 Intanto l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) ha pubblicato il vademecum per i voli con una serie di indicazioni. Misurazione della temperatura in aeroporto, distanza di sicurezza da 1,5 metri negli scali, utilizzo della mascherina a bordo, cambio della mascherina dopo 4 ore, lavaggio delle mani, limitare il contatto con le superfici dell'aeroporto e dell'aeromobile.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+