Stampa

Grecia, il governo aumenta le pensioni (retroattivamente)

Scritto da Redazione on . Postato in Crisis

Il prossimo 1 settembre i pensionati greci si vedranno accreditato un aumento fino a 150 euro al mese. Lo ha deciso il governo per i titolari di una pensione di vecchiaia, invalidità o reversibilità, con un periodo assicurativo superiore a 30 anni.

 

 La misura si applica ai sulla base della legge 4670 del 2020, anche retroattivamente. La motivazione risiede nel fatto che i nuovi tassi di ricalcolo delle pensioni sono entrati in vigore dall'ottobre 2019, quando i tassi previsti dalla vecchia legge (la 4387 del 2016) erano stati annullati da una pronuncia del Consiglio di Stato.

I vecchi pensionati che hanno un minus, ad esempio, di 80 euro otterranno un aumento di 160 euro con il ricalcolo, ovvero un netto di 80 euro e gli altri 80 come compensazione.

I nuovi pensionati, vale a dire coloro che ricevono una pensione dal maggio 2016, avranno nella loro totalità l'intero aumento. I giovani pensionati otterrannno l'aumento in un'unica rata, gli altri in cinque rate.

 

Comments: