Stampa

Grecia, bilancio 2021 all'esame del Parlamento: ecco cosa prevede

Scritto da Redazione on . Postato in Crisis

Il progetto di Bilancio per il 2021 è stato presentato alla Commissione permanente per gli affari economici del Parlamento. Al netto della fisiologica evoluzione della pandemia, spiccano i 500 milioni di euro per misure di impatto sociale.

 

Nella premessa si legge che il progetto di Bilancio prevede una crescita del 7,5% del PIL, con la previsione specifica da formulare nell'ipotesi che l'impatto delle risorse del Fondo di Recupero sull'economia greca (diretto e indiretto) sarà dell'ordine di 4,8 miliardi di euro.

Inoltre in occasione della presentazione in Parlamento il ministro delle finanze Christos Staikouras e il vice ministro per la politica fiscale Theodoros Skylakakis hanno osservato che il budget viene redatto in condizioni paradossali ed estremamente avverse e in un regime di grave incertezza, che implica la volatile previsione dell'ora di fine della pandemia e il ritorno dell'economia mondiale su un percorso di normalità, ripresa significativa e sostenibilità.

“Questa insita incertezza e le conseguenze economiche e fiscali della recessione riportate all'anno successivo hanno portato le istituzioni europee a decidere nel 2021 le clausole di salvaguardia generale nei bilanci degli Stati membri dell'area dell'euro – hanno dichiarato - . Una decisione che mira a tutelare, per quanto possibile, il tessuto produttivo e sociale dagli effetti della pandemia e a non ostacolare la significativa ripresa che è comunque prevista per il prossimo anno. Nell'ambito della clausola di salvaguardia generale, la fiducia di cui il paese gode sia nei mercati che tra i suoi partner e creditori diventa ancora più importante nella preparazione del bilancio. Molto importanti nel budget 2021 sono anche le risorse europee che il Paese si è assicurato nei negoziati di luglio 2020 e confluiranno nel 2021 sotto il Recovery Fund e React EU. Queste risorse rafforzano la ripresa del Paese aggiungendo due punti percentuali alla crescita nel 2021, portandola dal 5,5% (scenario di base) al 7,5% (Bozza finale prevista). Nello scenario sfavorevole per l'evoluzione della pandemia, sia nel 2020 che nel secondo trimestre del 2021, la crescita nel prossimo anno sarà limitata, in percentuale del PIL, dal 4,5% al 5%”.

Entrando nel merito del progetto, ci saranno misure per ridurre il carico fiscale e assicurativo e favorire la creazione di nuovi posti di lavoro, come la riduzione di tre punti dei contributi assicurativi, l'abolizione del prelievo di solidarietà sui redditi da attività economica privata e la possibilità di assunzione senza contributi assicurativi per sei mesi e a condizioni burocratiche minime (misura quest'utima già avviata lo scorso 1 ottobre 2020.

 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+