Stampa

Fiera di Salonicco, ecco i sei obiettivi economici della Grecia

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Crisis

Sono sei gli obiettivi economici annunciati dal governo in occasione della Fiera di Salonicco: raggiungere tassi di crescita economica elevati e sostenibili; migliorare il PIL, con un significativo aumento degli investimenti e delle esportazioni; uscire dallo stato di Vigilanza rafforzata, entro il 2022; diminuire i crediti deteriorati nei portafogli bancari entro il 2022; ottenere avanzi primari realistici, dal 2023; raggiungere un investment grade nel 2023.

 Il ritorno ai normali ritmi operativi, passa da un sostegno mirato a famiglie e imprese pari a 4 miliardi di euro. Verranno destinati a iniziative come il programma “Bridge” per la concessione di prestiti a persone e imprese; il programma Cooperazione, prorogato fino alla fine del 2021; la proroga dei prestiti per famiglie in difficoltà a causa della pandemia; il programma di sussidio ai posti vacanti nel settore della cultura (prorogato fino a dicembre 2021); la proroga di due mesi per il bonus ad artisti e guide turistiche.

Inoltre per il 2022, e al fine di ridurre la disoccupazione giovanile nell'ambito della gestione degli effetti della pandemia, tutti i giovani dai 18 ai 29 anni che non hanno precedenti esperienze lavorative e saranno assunti entro l'anno, riceveranno un orario di lavoro prepagato che potranno utilizzare per il loro primo lavoro: 1.200 euro per i primi 6 mesi di piena occupazione. Di tale importo, la metà sarà percepita dal dipendente - oltre al suo stipendio - come incentivo a trovare lavoro, e il resto dal datore di lavoro come sussidio per i costi salariali.

Dall'anno accademico 2021-2022 viene prorogata la concessione dell'indennità di alloggio agli studenti dell'IEK pubblico. A dicembre verrà concessa una doppia rata del reddito minimo garantito, che ora ammonta a 130 milioni di euro. Spazio inoltre ad agevolazioni per il riscaldamento domestico e per le bollette elettriche.

Anche nel 2022 ci saranno una serie di riduzioni di tasse: come per l'Enfia, per l'imposta sulle persone fisiche (diminuita dal 22% al 9%), per l'aliquota della ritenuta alla fonte sui dividendi (ridotta dal 10% al 5%), per l'anticipo d'imposta per le persone fisiche impegnate nell'attività d'impresa (ridotto dal 100% al 55% e per le persone giuridiche dal 100% all'80%), per i contributi assicurativi.

A Salonicco sono state annunciate ulteriori misure come l'esenzione dal contributo speciale di solidarietà delle entrate del settore privato; la riduzione di 3 punti percentuali dei contributi assicurativi anche per il 2022; la riduzione dell'imposta sul reddito delle società (dal 24% al 22%); la sospensione del pagamento del canone della pay-tv (prorogata fino a giugno 2022); l'abolizione della tassa sui benefici parentali come le donazioni per i parenti di primo grado, che riguarda valori fino a 800.000 euro.

@mondogreco

 

 

 

Comments: