Stampa

Frecciata del Fmi alla troika (e a Berlino): debito greco insostenibile

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Crisis

"Ci vuole una riduzione del debito sostanziale, che è chiaramente insostenibile." Lo ha detto il rappresentante del FMI nella troika, Delia Velkouleskou, durante la conferenza dell'Economist ad Atene. La signora Velkouleskou in riferimento alla necessità di alleviare il debito greco, ha affermato che il Fondo monetario internazionale, anche se non fa parte dell'accordo, parteciperà alle discussioni.
 
E ha detto: "Abbiamo dimostrato che non è necessario anticipare – a prima del 2018 - le misure per il debito, ma serve valutare se le misure proposte sono conformi con la nostra analisi della sostenibilità del debito greco." In caso contrario - ha aggiunto – "ci saranno misure supplementari per garantire ciò che dovrebbe essere fatto."
 
Ha criticato l'UE, parlando di "obiettivi di bilancio ambiziosi", che "aumentano i rischi di fallimento". E aggiunge: "Servono obiettivi più realistici per il livello dell'avanzo primario e il tasso di crescita". Osserva che nel 2014, la Grecia è entrata in una fase di mini crescita con piccoli avanzi primari, ma le riforme hanno subito una stagnazione nel 2015, quindi hanno portato a una seconda crisi greca. 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+