Stampa

Dove prenderà Tsipras i 4 miliardi per il quarto memorandum

Scritto da Leone Protomastro on . Postato in Crisis

Ecco le misure da 4 miliardi di euro su lavoro, tasse e pensioni che compongono il IV memorandum per la Grecia, che sarà votato dal parlamento di Atene il 18 maggio, anche se almeno due paper ufficiali non sono ancora stati diffusi (una nota tecnica di UE e una del FMI che sarà ultimata entro luglio).

 

Oltre al taglio delle pensioni per garantire un risparmio dell'1% del pil nel 2019 e all'aumento dei contributi per gli autonomi tra il 37% e il 61%, c'è la novità relativa alla contrattazione collettiva. Si elimina la possibilità per ogni ministro di rifiutare le richieste di licenziamenti collettivi. Ci sarà un processo di revisione “in chiaro”, con il datore di lavoro obbligato a spiegare le proprie intenzioni entro tre mesi. Per cui le riforme della contrattazione collettiva applicate dal 2011 saranno cambiate e resteranno in vigore fino alla fine del programma.

Riformato anche il diritto di sciopero con un nuovo sistema che non blocchi il paese (oggi e domani, per dire, scioperano i marittimi proprio quando la stagione turistica inizia).

Questo primo inizio di anno fa registrare un aumento degli impiegati nel settore privato: ad aprile 215. 176 assunzioni contro e 124. 545 licenziamenti: il più alto saldo dal 2001 ad oggi.

Comments:

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+