Stampa

Giochi di guerra nell'Egeo: undici F16 turchi hanno sconfinato per 12 ore di seguito

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Forse avevano solo voglia di divertirsi ma gettando nel panico turisti e forze armate avversarie. Ma lo sconfinamento di undici F16 turchi per ben 12 ore di seguito nei cieli greci è un fatto gravissimo, su cui il Ministero della Difesa di Atene ha aperto un fascicolo informando le autorità internazionali. Si intensificano dunque le provocazioni di Ankara, che si sta spingendo ben al di là dei voli fatti registrare sino ad oggi sulle isole greche senza le necessarie autorizzazioni.

 

 

Per tutta la giornata di ieri i caccia di Ankara hanno sconfinato nelle isole dell'Egeo orientale, come Limnos, Lesvos, Samos e Chios provocando ben tredici decolli di aerei greci destinati ad intercettare gli intrusi. Un fatto senza precedenti, dal momento che sino ad oggi le provocazioni del regime di Erdogan si erano limitate a brevi passaggi nello spazio aereo greco, mentre ieri si è registrato un passo diverso e molto più preoccupante sia per via del numero di F16 turchi (ben 11) che per la quantità del tempo dello sconfinamento non autorizzato.

Senza contare che una simile provocazione nel pieno della stagione turistica ha il solo obiettivo di arrecare un danno alla Grecia.

Qualcuno parla anche di ritorsione turca dal momento che lo scorso 28 luglio, sembra che un aereo spia turco CN-235 sia stato “rimandato indietro” dall'aviazione greca.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+