Stampa

Cosa deciderà il governo di Cipro sulle nuove coordinate della Zee

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Il governo di Cipro si muove per definire le nuove coordinate della zona economica esclusiva, come annunciato dal ministro degli Esteri Ioannis Kasoulides, anche per via delle continue provocazioni turche.

 

Kasoulides ha detto alla stampa locale che permane una contraddizione di fondo nelle posizioni della Turchia in relazione al Zee di Cipro, in quanto non riconosce il diritto di Nicosia ad avere la Zee, ma di contro afferma che agisce per tutelare gli interessi dei turco-ciprioti in quella Zee che Ankara paradossalmente non riconosce.

 

Per cui da Nicosia sottolineano che il ministero degli Esteri sta lavorando febbrilmente per presentare le nuove coordinate in tutta l'isola, specifiando che questa “è stata la nostra politica seguita dal governo Anastasiades da sempre, quindi non ci può essere alcun sospetto riguardo alle decisioni sulla Zee”, replicando in qualche maniera alle nuove e costanti pretese turche su quel fazzoletto di acque.

 

Kasoulides ha aggiunto che il Trattato sul diritto del mare stabilisce chiaramente come governare i rapporti tra Stati e la Zee di ogni paese. Ma proprio la Turchia non ha firmato il trattato ed è l'unico soggetto che ha recentemente votato contro gli obblighi degli stati. "È ovvio per tutti che la Turchia agisce arbitrariamente solo per il proprio potere nella regione", ha affermato Kasoulides.

 

Per il momento le coordinate sono state depositate presso le Nazioni Unite.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+