Stampa

Washington batte (finalmente) un colpo e si schiera con Atene sui militari detenuti da Erdogan

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Washington batte (finalmente) un colpo e si schiera con Atene sui militari detenuti da Erdogan. L'ambasciatore degli Stati Uniti ad Atene, Geoffrey Pyatt, nel corso di una visita alla base aerea greca di Andravida ha detto che gli Usa sono vicini ad Atene nella posizione presa dal governo greco nei confronti della Turchia sul caso dei due militari arrestati in Turchia.

 

"La Grecia è un paese 'costruttore di ponti' e un pilastro per la stabilità regionale - ha dichiarato -. Gli Stati Uniti sono pienamente coinvolti nella questione dei due soldati, siamo molto favorevoli all'approccio che il governo Tsipras ha intrapreso per mantenere le comunicazioni con la Turchia e speriamo che questo problema venga risolto tempestivamente",

Ankara sostiene che Mitretodis e Kouklatzis siano penetrati illegalmente al confine con il fiume Evros, per questo la prima corte penale militare ha detto no al rilascio. Ma la partita tra i due paesi abbraccia altri interessi, come le mie turche sul gas a Cipro, gli isolotti contesti e la strategia di ottomanizzazione del Mediterraneo orientale portata avanti da Erdogan, che ha annunciato la costruzione della prima centrale nucleare.

 

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+