Stampa

Gasdotto Eastmed, l'Italia fa un passo indietro? De Palo su Radio Inblu

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Il direttore di Mondogreco, Francesco De Palo, è stato ospite della trasmissione Piazza In Blu condotta da Chiara Placenti su Radio in Blu per analizzare la posizione italiana sul gasdotto Eastmed. Il nuovo vettore dei record, il più lungo di sempre, sta animando il dibattito non solo nel Mediterraneo orientale, perché consentirà all'Europa la diversificazione dell'approvvigionamento energetico.

 

 

“Sul punto – ha osservato De Palo – si è registrata la nascita del triumvirato del gas tra Grecia, Cipro e Israele (con la benedizione del Dipartimento di Stato amrericano) per ridisegnare la politica energetica nel vecchio continente. Una partnership robusta che ha lo scopo di accompagnare questa nuova fase del dossier energetico che si lega a doppia mandata ai destini economici e geopolitici del Mediterraneo orientale. L'Italia sino ad oggi ha mantenuto una posizione ibrida, ma pochi giorni fa il premier Conte ha detto che Roma non è interessata all'approdo ad Otranto di Poseidon, l'ultimo tratto del gasdotto. Per cui il progetto andrà rivisto, al pari delle alleanze”.

“Il risultato? Al di là delle scelte tecniche, legittime e personali, in questo modo l'Italia compie un altro passo indietro nella sfera di influenza nel Mediterraneo, dopo l'inconsistenza sulla crisi libica e praticamente l'assenza in quella siriana, dove la partita per la ricostruzione non vedrà la partecipazione dell'Italia. Il rischio – ha concluso – è che la futura composizione geopolitica del quadrante mediterraneo sia senza lo Stivale, che invece è un molo naturale piazzato nel mare nostrum”.

 (Cliccare qui per l'audio)

twitter@mondogreco

 

 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+