Stampa

Migranti, il piano del governo greco per pattugliare l'Egeo

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Le isole dell'Egeo orientale e settentrionale sono al collasso. Nella giornata di ieri altri arrivi di migranti a Lesbos (circa 500) hanno complicato il quadro, a cui il governo Mitsotakis risponde con un'azione di pattugliamento.

 

61 imbarcazioni in totale saranno destinate al controllo delle frontiere marittime: nel dettaglio si contano 5 pattuglie della Marina, 10 navi dell'esercito e 4 mezzi anfibi nell'Egeo che dalla scorsa settimana sono operativi in aggiunta alle 40 navi già impiegate. Coinvolti 125 ufficiali portuali e 30 uomini delle forze speciali.

Potranno contare anche su nuovi radar impiantati a Creta e nelle isole già citate, schierati in 35 punti di osservazione. L'imponente operazione di controllo potrà investire anche i traffici di stupefacenti che nelle ultime settimane hanno fatto registrare inseguimenti e sequestri al largo di Lesbos e delle Sporadi.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+