Stampa

Libia, perché la Grecia doveva essere invitata a Berlino

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Kosmos

C'è l'Algeria, la Cina, il Congo e fino a tre membri della Commissione Europea, ma non la Grecia. La Conferenza sulla Libia di Berlino ha escluso il governo di Atene. Solo per motivi logistici o c'è dell'altro?

 

Scorrendo la lista dei partecipanti si trovano il cancelliere Angela Merkel, il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. Il premier italiano Giuseppe Conte, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, l'inviato speciale delle Nazioni Unite per la Libia, Ghassan Salamé, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, l'Alto rappresentante dell'Unione per gli Affari esteri e la Politica di sicurezza, Josep Borrell, il segretario di Stato Mike Pompeo, i presidenti Vladimir Putin ed Emmanuel Macron, il primo ministro Boris Johnson e il direttore per gli Affari esteri del Politburo del Partito comunista cinese, Yang Jechi, il preisdente egiziani Abdel Fatah al Sisi, che rappresenta anche l'Unione africana, il presiente algerino Abdelmajid Tebboube, il capo dello Stato congolese Dennis Sassou Nguesso, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, il segretario generale della Lega Araba Ahmed Aboul Gheit oltre ovviamente al premier del Governo di accordo nazionale libico, Fayez al Sarraj e al comandante dell'autoproclamato Esercito nazionale libico, Khalifa Haftar.

Se la motivazione del no al premier Mitsotakis verteva la scarsa rilevanza ellenica nella macro regione libica, essa è un errore, dal momento che l'accordo turco-libico sulla delimitazione marittima non tiene conto delle isole greche e rischia di essere un pericoloso precedente.

Se il no ha invece riguardato presunte pressioni turche su Berlino, così come ventilato da alcune fonti non confermate, sarebbe molto grave perché rischierebbe di creare ufficialmente interlocutori di serie A e altri di serie B, mortificando il diritto internazionale che è unico metro di azioni e mosse.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+