Stampa

Immigrati ed emigranti? Portatori di convivenza civile

Scritto da Katerina Giannaki on . Postato in Kosmos

EuroflagIl periodo che attraversiamo e viviamo è critico per l'Europa e per il mondo. Credo che in questo contesto sia indispensabile un alto tasso di solidarietà, di lotta comune di tutte le forze della pace, di cultura e di progresso sociale: gran parte dell'umanità sprofonda nella povertà con il timbro della globalizzazione neoliberista e del mercato applicato senza nessuna regola.

Il dogma delle guerre preventive provoca paure e inquietudini. Oggi i popoli vivono nell'incertezza per il loro futuro, l'aumento della disoccupazione e la continua diminuzione degli spazi di democrazia e partecipazione sono chiari deterrenti. La totale precarietà dei rapporti di lavoro contro il sistema pensionistico e lo stato sociale, e la violazione dei diritti democratici, rappresentano il risultato delle dure scelte neoliberiste. In qualità di cittadina Greca che ha conosciuto gli anni bui della giunta militare e prima ancora la repressione degli anni '50 credo che non possiamo restare rinchiusi nel nostro piccolo mondo da semplici osservatori delle questioni  che influenzano la nostra quotidianità.

Diventa quindi obbligatorio schierarci insieme alle forze progressiste per combattere il cinismo sociale, l'immoralità politica, il degrado culturale e la xenofobia.  E batterci per un’Europa del lavoro della pace e della civiltà, ovvero per un’Europa interculturale e multietnica.                   

Katerina Giannaki
Membro del consiglio dei greci nel mondo

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+