Stampa

Evros, i turchi lanciano lacrimogeni (a europasserella finita)

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Kosmos

Appena andati via i vertici dell'UE, in visita ieri al confine ellino-turco, a Evros è iniziata la battaglia a colpi di lacrimogeni sparati dalla polizia turca, che si trova a 40 metri dal confine, verso quella greca.

 (Qui il video)

Una tregua che era stata rotta solo ieri, in vista della concomitante presenza in loco dei tre leader dell'Ue (Sassoli, Von der Layen e Michel) che sono stati accompagnati dal premier greco Kyriakos Mitsotakis a rendersi conto perdonalmente della sciagurata mossa orchestrata dal presidente turco Erdogan, intenzionato a ricattare Bruxelles aprendo i suoi confini ai 3,6 milioni di profughi presenti da anni nei lager in terra turca.

Contro i lacrimogeni sparati dai turchi sono intervenute diverse squadre di vigili del fuoco greche e al momento non si segnalano feriti o altri danni, ma è evidente che Ankara con questa strategia mostra di non aver afferrato il senso delle parole pronunciate ieri dal Presidente della Commissione Europea e dai leaders di altri stati membri, che hanno condannato la postura turca. 

Intanto sono stati diffusi i dati ufficiali dell'azione militare greca svolta negli ultimi quattro giorni, quando è scoppiata l'emergenza: da sabato scorso a ieri notte sono stati respinte 27.823 persone e 220 arrestate. I detenuti sono stati trasferiti in centri di detenzione per immigrazione e condannati per ingresso illegale.

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+