Stampa

Chi storce il naso in Grecia per le parole di Stoltenberg sulla Turchia

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

“Nella Nato siamo 30 partner, con posizioni differenti, ma Ankara resta un alleato importante”. Queste le parole che il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha affidato ieri al quotidiano italiano La Repubblica.

 

Il riferimento è anche (o soprattutto) ai dossier connessi, come Siria, Libia e Cipro, su cui quelle diverse sensibilità sono deflagrate. Secondo il Ministero degli Esteri di Atene quelle parole non esprimono le posizioni dell'Alleanza. “Il segretario generale della NATO – dice in una nota - è pienamente impegnato nelle posizioni comuni dell'Alleanza, che sono note per essere adottate all'unanimità. Il contenuto della sua recente intervista su un giornale italiano, così come è stato catturato, ovviamente non esprime le posizioni dell'Alleanza”.

La Grecia ha già formulato una serie di osservazioni di merito attraverso la sua Missione permanente presso la NATO e ha ricevuto rassicurazioni sul fatto che le dichiarazioni specifiche del Segretario Generale non sono state consegnate correttamente.

In una conversazione telefonica tra il presidente turco e il segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg avrebbe dichiarato al presidente turco che l'Alleanza stava sostenendo le azioni della Turchia in Libia.

Ma il quadro di insieme, così come riportato oggi in una lunga analisi di Franco Venturini sul Corriere della Sera, è di fatto mutato anche in considerazione della liberazione della cooperante italiana Silvia Romano, il cui ritorno in Italia è stato favorito da un intervento dei servizi turchi. Lecito chiedersi, non solo ad Atene ma soprattutto a Roma, come si intenderà proseguire l'Alleanza, con quale densità di influenze e rapporti soprattutto in due quadranti chiave come la macro area euromediterranea ed il corno d'Africa.

Ma se da un lato la Grecia si è già da tempo espressa, tessendo una rete di partnership con Washington, Parigi e Tel Aviv, è l'Italia a dover fare ancora un passo deciso e strutturato in questo senso. 

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+