Stampa

Coronavirus, la Grecia chiude ai serbi: troppi contagiati

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

La Grecia, sulla base dell'analisi dei dati epidemiologici, ha deciso di sospendere, da oggi e per quindici giorni, l'ingresso dei cittadini serbi a causa dell'altissima incidenza del Covid in quel paese.

 

"Il governo, in collaborazione con il comitato tecnico scientifico, - si legge in una nota ufficiale - sta monitorando da vicino e continuerà a farlo quotidianamente, lo sviluppo di cicli epidemiologici nell'Unione europea e in altri paesi". In questo contesto, la Grecia, in collaborazione con i suoi partner dell'Unione europea, si riserva il diritto di rivedere la sua politica.

La notizia è stata anche confermata dal ministro degli Esteri serbo Ivica Dacic che ha dichiarato all'agenzia di stampa serba Tanjug: “L'ufficio del primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha informato l'ambasciata serba ad Atene che la Grecia chiuderà i suoi confini ai cittadini serbi, tranne in casi eccezionali in cui ci sarà un permesso speciale". Nell'occasione ha invitato i cittadini che intendevano recarsi in Grecia a non farlo.

Ieri intanto i nuovi caso di Covid in Grecia ieri sono stati 9 di cui 7 "importati" dall'estero e individuati durante i controlli effettuati alle frontiere del paese. Il numero totale di casi ad oggi è di 3519 (variazione giornaliera + 0,3%), di cui il 54,8% sono uomini. Non sono stati registrati nuovi decessi mentre dall'inizio dell'epidemia i decessi sono 192 la cui età media è di 76 anni. Il numero di pazienti trattati per intubazione è 11 (54,5% uomini).

 

twitter@mondogreco

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+