Stampa

Merkel e Macron bloccano Erdogan: basta attacchi alla Grecia, oppure...

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Kosmos

"I greci non scherzano, se Ankara continua così avrà molti problemi, non solo con la Grecia”. Questo in sintesi il messaggio che la cancelliera tedesca Angela Merkel ha inviato al Presidente turco Recep Tayyip Erdoğan dopo il caso Kastellorizo.

 

 Da Berlino, dunque, uno stop deciso alle provocazioni di Ankara, nella consapevolezza che poi il governo turco ha deciso di non portare la nave da ricerca Oruc Reis fuori dal porto per le indagini. Il cancelliere ha sottolineato a Erdogan che "la Turchia avrà molti problemi, non solo con la Grecia, ma con tutta l'Europa, se continuerà le sue sfide e le conseguenze saranno molto gravi".

La telefonata della Merkel è stata decisiva, così come il pressing del Presidente francese Emanuel Macron, per bloccare almeno per ora un possibile conflitto, ma le forze armate di Atene restano in massima allerta fino al 2 agosto, data di chiusura del Navtex annunciato da Ankara.

La strategia turca è chiara: non è un caso che Erdogan abbia scelto una data non casuale per Santa Sofia. Il 24 luglio del 1923 è l'anniversario del Trattato di Losanna, definito dal governo "una parentesi storica che deve essere chiusa". Il Trattato è da sempre avversato da Erdogan, che avanza pretese sulle isole greche dell'Egeo orientale.

Intanto si apprende che l'ambasciata turca a Washington ha cancellato un tweet in cui affermava che la Oruc Reis avrebbe iniziato le indagini sismiche intorno alle 23,45 di sabato sera. In particolare, il messaggio affermava che "la nave turca Oruc Reis iniziò indagini sismiche all'interno della piattaforma continentale turca nel Mediterraneo orientale". Secondo l'ambasciata, "la Turchia esercita i suoi diritti sovrani quando emergono dal diritto internazionale". Ma il tweet poi è stato eliminato dall'account ufficiale dell'ambasciata.

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+