Stampa

Escalation Grecia-Turchia: anche una nave italiana nell'Egeo?

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Anche una nave italiana è presente nell'Egeo, dove si assiste ad una ampia concentrazione di navi da guerra dopo l'escalation tra Grecia e Turchia. Si tratta della Durand de la Penne, che si troverebbe molto vicina all'area del Navtex turco a sud di Creta, in compagnia del cacciatorpediniere americano Churchill, accompagnato da un'altra nave ausiliaria e poco distante da una fregata greca.

Presenti anche le navi turche TCG Salihreis (F-246) , Barabros e il TCG Göksu (F-497) e due sottomarini greci.

La situazione è preoccupante: oggi il ministro degli esteri tedesco Haiko Maas sarà nuovamente ad Atene e poi ad Ankara per incontrare i suoi omologhi greco e turco e analizzare la situazione nel Mediterraneo orientale, le relazioni UE-Russia e la situazione in Libia, in vista della riunione informale dei ministri degli esteri dell'Ue che si svolgerà a Berlino il 27 e 28 agosto.

Ieri il governo tedesco ha espresso il suo "rammarico" per l'estensione del NAVTEX turco, pur avvertendo che le tensioni nel Mediterraneo orientale gravano sui rapporti dell'Unione europea con la Turchia e la sua possibile escalation avrà conseguenze ancora più gravi.

"Ci scusiamo per questo annuncio da parte della Turchia - ha detto il portavoce del ministero degli Esteri tedesco Christopher Burger - Dal nostro punto di vista l'estensione delle indagini sismologiche della nave turca è un passo nella direzione sbagliata, perché ciò di cui abbiamo bisogno ora sono messaggi di de-escalation".

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+