Stampa

Caccia Rafale in Grecia: Parigi e Atene vicine all'accordo

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Passi in avanti concreti sono stati compiuti per l'acquisto da parte dell'aeronautica ellenica di uno squadrone di 18 caccia Rafale dalla Francia: sostituiranno i Mirage. 

 Per un corso totale di poco più di un miliardo di euro (la metà di quanto chiesto da Parigi per le due fregate stealth Bell@rra) la procedura ha intrapreso una corsia privilegiata: il ministro della Difesa Nikos Panagiotopoulos avrà presto in mano un paper tecnico da sottoporre all'attenzione del Consiglio Supremo dell'Aviazione, del Consiglio dei Capi di Stato Maggiore e quindi del Parlamento prima della firma.

Inoltre un accordo di difesa greco-francese verrà siglato il prossimo 10 settembre tra il Presidente Macron e il premier Mitsotakis,forse comprendendo anche i nuovi velivoli. Il ministro dell'economia, Xristos Staikouras, intervistato da un canale televisivo greco, ha assicurato che “abbiamo tutte le opzioni per sostenere le forze armate e non solo i programmi per gli armamenti". Il governo infatti ha deciso di stanziare 10 miliardi di euro nei prossimi cinque anni per rafforzare la difesa nazionale.

Se l'affare dovesse andare in porto la Grecia muterebbe il proprio status militare nell'intero versante Mediterraneo, grazie ad un caccia altamente all'avanguardia come il Rafale, multiruolo in rado di servire sia all'aeronautica militare sia all'aviazione di marina come aereo imbarcato. Nel 2012 l'India ne ha acquistati 126 al costo di 12 miliardi di dollari.

Intanto oggi dalle colonne de Le Figaro in una articolata analisi sulla possibile contrapposizione militare nel Mediterraneo orientale, si legge che mentre la Turchia (che provoca nell'Egeo) è sola la Grecia invece ha saputo costruirsi alleanze con Francia, Cipro e Italia. 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+