Stampa

Memorandum turco-libico, per otto ambasciatori è illegale

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Viola i diritti sovrani dei paesi terzi. Definiscono così otto ambasciatori europei, tra cui quello dell'Ue in Libia, il memorandum turco-libico siglato lo scorso a dicembre. "Il diritto del mare – dicono - non può avere conseguenze legali per i paesi terzi.”

 

Si tratta, nello specifico, del capo della delegazione dell'UE in Libia e degli ambasciatori di Austria, Danimarca, Belgio, Finlandia, Spagna, Svezia e Norvegia. Non hanno escluso la possibilità di ulteriori sanzioni da parte dell'Unione Europea "nei confronti di coloro che minano e ostacolano il processo di Berlino, compresa l'attuazione dell'embargo Onu sulla Libia, nonché coloro che continuano a combattere le forze di sicurezza continuando a saccheggiare risorse statali o a commettere abusi e violazioni dei diritti umani in tutto il paese.”

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+