Stampa

L'ex ambasciatore Usa Burns: "La Turchia è un problema per l'Occidente oggi e sta esportando instabilità"

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Kosmos

"La Turchia è un problema per l'Occidente oggi e sta esportando instabilità". Lo ha detto alla stampa greca l'ex ambasciatore Usa ad Atene Nicholas Burns che ha analizzato dalle colonne di To Vima il futuro delle relazioni greco-americane durante la presidenza di Biden e i cambiamenti che il nuovo presidente porterà verso il bacino euromediterraneo.

 

 Secondo Burns, ora docente ad Harvard, il governo degli Stati Uniti dovrebbe difendere l'integrità territoriale della Grecia di fronte alle controversie in corso di Ankara.

La Turchia, ha osservato, ingiustamente e incautamente sfida la sovranità greca e l'integrità territoriale nell'Egeo orientale, contestando allo stesso tempo i diritti sia della Grecia che di Cipro nel Mediterraneo orientale. “Il comportamento della Turchia non aiuta affatto in Siria, Iraq e Libia, mentre lo stesso vale per il Nagorno-Karabakh. La Turchia sta esportando instabilità in questo momento. Vedete anche il sostegno alla Grecia, questo è evidente nelle dichiarazioni del governo degli Stati Uniti e di altri paesi come la Francia. Questa non è una coincidenza. Personalmente, in quanto ex ambasciatore degli Stati Uniti ad Atene, credo che il nostro governo dovrebbe difendere e sostenere l'integrità territoriale della Grecia".

twitter@mondogreco

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+