Stampa

S-400: dal Senato Usa sì alle sanzioni per la Turchia

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Kosmos

Il disegno di legge che impone sanzioni alla Turchia per l'acquisto del sistema missilistico russo S-400 è stato approvato a larga maggioranza dal Senato degli Stati Uniti in virtù di 84 sì e 13 contrari. Già la Camera dei Rappresentanti aveva espresso 335 voti favorevoli. 

 

 Adesso il ddl verrà inviato per la firma dal presidente Donald Trump, che ha dichiarato di porre il veto, sostenendo che si tratta di disposizioni non legate al bilancio del Pentagono e ha chiesto ai legislatori e ai senatori repubblicani di non votare a favore del disegno di legge, cosa che loro stessi hanno ignorato. Se il veto presidenziale dovesse continuare allora il disegno di legge tornerà al Congresso, dove avrà bisogno di una maggioranza rafforzata sia alla Camera che al Senato per superare il veto. Solo a quel punto Trump sarà obbligato a firmare.

Le sanzioni rientrano all'interno della Legge Caatsa, ovvero il disposivito previsto contro gli oppositori americani, che avrebbe già dovuta essere tecnicamente applicata al caso turco per la questione lagata agli S-400. Secondo alcuni rumors le sanzioni riguarderebbero la Presidenza turca delle industrie della difesa e il suo numero uno, Ismail Demir. In sostanza Washington si prepara a imporre sanzioni a "ogni persona che consapevolmente si è impegnata nell'acquisizione del sistema di difesa aerea S-400" da parte della Turchia.

 Ankara si difende sostenendo la tesi che il rifiuto di Washington a vendergli i missili Patriot ha spinto il governo turco a verificare altre strade.

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+