Stampa

Grecia e Libia, serve discontinuità per nuove relazioni

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Kosmos

Si scrive discontiuità, si legge accordo marittimo tra Ankara e Tripoli. Le nuove relazioni fra Grecia e Libia per essere davvero tali devono partire da un punto di partenza diverso rispetto al passato. Questa l'analisi dopo la visita del premier greco Kyriakos Mitsotakis al premier designato Abdul Hamid Dbeibeh.

 "La nuova pagina delle relazioni greco-libiche ovviamente non può essere scritta su quelle precedenti". Lo ha detto la portavoce del governo ellenico Aristotele Peloni, riferendosi alla visita, precisando che l nuovo rapporto della Grecia con la Libia "deve essere di onestà, dialogo e rispetto del diritto internazionale". Senza dimenticare che il percorso della Libia verso la normalizzazione passa attraverso l'UE, così come il ritiro di forze straniere, mercenari e studenti.

Al centro del dibattito c'è ovviamente il memorandum turco-libico, che per la parte greca è inesistente e non valido e "oscura le relazioni bilaterali tra Libia-Grecia, ma anche la Libia con l'Ue". Peloni ha ricordato che ci sono decisioni rilevanti del Consiglio europeo per questo, "c'è quindi una decisione europea che deve essere presa sul serio e da parte libica" e che Mitsotakis è andato in Libia come Primo Ministro della Grecia, ma anche come capo di uno stato membro dell'Ue.

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+