Stampa

Storico accordo tra Grecia e Francia: fregate, corvette e non solo

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Kosmos

Storico accordo tra Grecia e Francia alla voce difesa, che comprende l'acquisto di tre fregate e altrettante corvette per un valore complessivo di 5 miliardi di euro. La firma oggi a Parigi tra il Presidente francese Emmanuel Macron e il premier ellenico Kyriakos Mitsotakis. Fondamentale la clausola del mutuo soccorso inserita nel documento finale. 

 Nasce così un partenariato strategico per la cooperazione in materia di difesa e sicurezza. Inoltre l'accordo prevede l'assistenza militare immediata della Francia alla Grecia - e viceversa - in caso di attacco di un Paese terzo, anche se questo Paese fa parte delle loro alleanze, come ad esempio la Turchia, che è membro della NATO). Il premier informerà il Parlamento il prossimo 5 ottobre. La vendita delle fregate segue l'acquisto da parte di Atene di 24 caccia Rafale da Parigi.

La fregata Belharra ha un cannone da 76 mm o da 127 mm oltre a varie possibilità di missili (CIWS e/o altro armamento a corto raggio; 1 VLS Sylver A50 da 16 o 32 celle compatibile con i missili MICA VL, Crotale NG VT-1, Aster 15 e 30). Presenta una caratteristica unica: ha lo scafo con la prua invertita a campanatura, come accadeva nelle vecchie navi corazzate del XIX secolo.

Invece la corvetta Gowind, lunga 102 metri per un dislocamento di 2.600 tonnellate, con un'autonomia di 3.700 miglia nautiche, può navigare ad una velocità di crociera di 15 nodi. E' in grado di imbarcare fino a 80 uomini, oltre a siluri, 16 missili terra-aria VL Mica, 8 missili antinave Exocet MM40 Block 3, due Cannoni Narwhal da 20 mm.

Le parole di Mitsotakis: “Oggi è un giorno storico per Grecia e Francia, perché con il presidente Macron abbiamo deciso di potenziare la nostra cooperazione bilaterale in materia di difesa, ampliando al contempo la disponibilità dei nostri Stati alla solidarietà, all'assistenza reciproca e all'azione congiunta in tutti i campi. La firma dell'accordo sull'istituzione di un partenariato strategico per la cooperazione in difesa e sicurezza non solo riflette, ma rafforza un fatto, a tutti ben noto, che i nostri due Paesi - Grecia e Francia - hanno già sviluppato un'alleanza molto forte. Una relazione che sostanzialmente supera gli obblighi reciproci nel contesto dell'UE e della NATO”.

Le parole di Macron: “L'accordo contribuisce all'indipendenza europea, al rafforzamento della sovranità europea e alla pace mondiale, questa cooperazione non ha leader perché stiamo parlando di una pace comune. Devo dire che abbiamo una visione comune, quella dei nostri comuni interessi e stabilità. Volontà di agire e lavorare insieme. Questa cooperazione fa parte della nostra convinzione comune nella nostra lotta per il bene di un bene europeo". 

Alcuni dettagli dell'accordo sono stati discussi durante l'incontro tra il ministro degli Esteri greco Nikos Dendias e il suo omologo francese Jean-Yves Le Drian a New York la scorsa settimana, a margine della 76a Assemblea generale delle Nazioni Unite.

@mondogreco

 

 

 

 

 

Comments: