Stampa

Libia, Foad Aodi: subito un corridoio sanitario ed umanitario

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Un corridoio sanitario ed umanitario per fermare il massacro dei civili in Libia. Così Foad Aodi presidente Amsi (Associazione medici di origine straniera in Italia) e della  Co-mai (le comunità del mondo arabo in Italia ) si appella al Presidente Renzi e al ministro Affari Esteri Gentiloni affinché possano applicare soluzioni urgenti per fermare il massacro dei civili che ha superato i 200 morti e più di 500 feriti.
"In Libia siamo in presenza di una situazione esplosiva e di una guerra civile senza pietà mai vista in passato, con ospedali paralizzati dove manca tutto, persino medici specialisti e strumenti chirurgici". Secondo Foad bisogna "salvare la Libia ed i libici e fermare l'avanzata dell'Isis che mira ad occupare il mercato dell'immigrazione irregolare. La salvezza della Libia è la salvezza di tutto l'occidente".

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+