Stampa

Cosa c’è scritto nel documento di Francesco, Bartolomeo e Hieronymos

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Ecco la dichiarazione congiunta firmata oggi a Lesbo da papa Francesco, dal patriarca ecumenico Bartolomeo e dall'arcivescovo ortodosso greco Hieronymos:

 

Esprimono "profonda preoccupazione per la tragica situazione dei numerosi rifugiati, migranti e individui in cerca di asilo, che sono giunti in Europa fuggendo da situazioni di conflitto e, in molti casi, da minacce quotidiane alla loro sopravvivenza”.

“La tragedia della migrazione e del dislocamento forzati si ripercuote su milioni di persone ed è sostanzialmente una crisi di umanità che richiede una risposta di solidarietà, compassione, generosità e un immediato ed effettivo impegno di risorse”. Da Lesbo lanciano “un appello alla comunità internazionale perché risponda con coraggio, affrontando questa enorme crisi umanitaria e le cause ad essa soggiacenti, mediante iniziative diplomatiche, politiche e caritative e attraverso sforzi congiunti, sia in Medio Oriente sia in Europa". Si definiscono “uniti nel desiderio della pace e nella sollecitudine per promuovere la risoluzione dei conflitti attraverso il dialogo e la riconciliazione”.

Chiedono che sia “impiegato ogni mezzo per assicurare che gli individui e le comunità, compresi i cristiani, possano rimanere nelle loro terre natie e godano del diritto fondamentale di vivere in pace e sicurezza". Chiedono anche un “più ampio consenso internazionale e un programma di assistenza” per difendere i diritti umani fondamentali, proteggere le minoranze, combattere il traffico e il contrabbando di esseri umani, ed eliminare le rotte di viaggio pericolose che attraversano l'Egeo e tutto il Mediterraneo. Insieme imploriamo solennemente la fine della guerra e della violenza in Medio Oriente, una pace giusta e duratura”.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+