Stampa

L'accusa da Brema: tedeschi hanno corrotto i greci per vendere armi

Scritto da Redazione on . Postato in Kosmos

Che il rapporto tra Berlino e Atene fosse intenso alla voce scandali e corruzione era noto già dal 2012, quando venne fuori la vicenda dello scandalo Siemens nel caso Ote, e negli anni a seguire grazie alle rivelazioni di Antonis Kantas, ex numero 1 della Difesa ellenica, sui numerosi acquisti di armi della Grecia da aziende tedesche in odore di corruzione.

 

 

Oggi però un magistrato tedesco formula un'accusa ufficiale. Il procuratore di Brema punta il dito contro cinque ex dirigenti di aziende di armamenti: avrebbero corrotto alcuni funzionari pubblici in Grecia. I fatti risalirebbero al lasso di tempo tra il 1998 e il 2011: ai funzionari greci sarebbero state passate tangenti milionarie al fine di garantire un ordine per la fornitura di sistemi di difesa Asrad, e di sistemi di controllo del tiro per i veicoli Leopard 2, prodotti dalla società tedesca Krauss-Wegman. Secondo il procuratore solo il giro di tangenti si aggirerebbe sui 3,3 milioni di euro.

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+