Stampa

Stampa tedesca: La cravatta di Tsipras resta nell'armadio, altra delusione

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Politikì

L'Eurogruppo? Una delusione. Le promesse sul debito? Rimandate. La cravatta di Tsipras? Rimane nell'armadio. Racconta così la Süddeutsche Zeitung l'esito dell'Eurogruppo che, sostanzialmente, ha rimandato ogni decisione sulla crisi greca al prossimo 15 giugno.

 

 

Il quotidiano di Monaco osserva che Tsipras è stato “costretto a spiegare ai suoi seguaci di aver conquistato solo un'altra notte di delusione”. Pochi giorni prima era apparso ottimista, per un clima “troppo bello per essere vero”. Ma adesso, osserva, ancora una volta il “destino della Grecia dipende Berlino e nulla è cambiato in questi ultimi sette anni”.

Il nodo gordiano non è facile da risolvere, anche se la solita stampa di Bruxelles lascia trapelare che si è sicuri di trovare una via d'uscita nelle prossime settimane. Il prezzo lo pagheranno ancora una volta i cittadini Greci, che sperimenteranno in prima persona le nuove misure di austerità. Per tenere in barca il FMI, l'Eurogruppo vuole mettere pressione sulla Grecia ad accettare risultati da raggiungere entro il 2060. In pratica questo significa altri 50 anni di schiavitù. La crisi iniziata nel 2010 ancora tormenta generazioni di greci.

La novità, però, oggi risiede nella miscela esplosiva su cui la Grecia è seduta, fatta di incentivi irrealistici e soprattutto di snodi elettorali, che rimandano al prossimo settembre quando lo scontro Merkel-Schulz produrrà un probabile esecutivo di larghe intese. E che rendono difficile, oggi, una soluzione alla crisi. Sono le urne tedesche, quindi, a dettare l'agenda di creditori internazionali e debito ellenico, non una visione politica.

 

twitter@mondogreco

 

 

 

Comments:

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+