Stampa

Grecia, la “bomba” della spazzatura rischia di esplodere d'estate?

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Politikì

C'è una bomba (e non è il ritorno alla dracma) che rischia di esplodere nel bel mezzo della stagione turistica in Grecia: il caso dei rifiuti. In diversi comuni dell'Attica, la regione che da sola ha il 50% della popolazione ellenica, non viene più raccolta. La Federazione panellenica dei lavoratori degli enti locali (OMC OTA) oggi sciopera per 24 ore con una manifestazione ad Atene in piazza Karaiskaki.

 

Chiedono una discussione sui nuovi contratti di lavoro. Ma allo stesso tempo non pochi dubbi vengono sollevati sull'assegnazione a società private del business dei rifiuti.

Alla mezzanotte di domenica scorsa i primi depositi sono stati già bloccati, con conseguente fermo della raccolta dei rifiuti. Il risultato? Piccole colline di sacchetti che fanno capolino in diverse città dell'Attica, mentre i sindaci informalmente chiedono ai cittadini di mantenere l'immondizia su balconi e terrazzi.

Il rischio concreto è che, con le elevatissime temperature dell'estate ellenica, non solo la salute pubblica andrà monitorata ma la stagione turistica dovrà confrontarsi con questo problema. Da Piazza Karaiskaki, il corteo si sposterà fino al Ministero degli Interni, mentre un incontro è previsto riunione con il ministro Panos Skourletis.

 

Comments:

Articoli simili

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+