Stampa

Che cosa chiederà Mitsotakis alla Cancelliera Merkel

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Politikì

Giovedì prossimo il premier greco Kyriakos Mitsotakis incotrerà a Berlino la cancelliera Angela Merkel. Sul tavolo una serie di risposte che Atene intende dare alla comunità internazionale.

 

Al primo posto della lista di Mitsotakis il piano per lo sviluppo dell'economia greca, che consentirà nelle intenzioni del governo di allentare gli obiettivi fiscali in un lasso di tempo ragionevole. Si tratta del primo vero test internazionale del premier, che non avanzerà una richiesta diretta alla cancelliera. Il nodo sta nel fatto che secondo alcune ricostruzioni di stampa gli investitori internazionali sono sì ben disposti verso Mitsotakis, ma prima di aprirsi del tutto vogliono vedere i fatti delle sue nuove politiche.

Per cui ogni dibattito sulla modifica dei parametri del memorandum potrà esere avviato non prima del 2021. Va ricordato che gli impegni di Atene sono di ottenere avanzi primari al 3,5% del PIL entro il 2023 e al 2,2% del PIL entro il 2060 per mantenere i parametri contenuti nel memorandum. In questo senso Mitsotakis intende rilanciare i consumi e gli investimenti con tre strumenti: la completa abolizione dei controlli di capitale nelle banche greche; la nuova legge per lo sviluppo (vedi privatizzazione dell'ex aeroporto Elleniko) utile a raggiungere tassi di crescita più elevati; lo sfruttamento degli idrocarburi in una cornice geopolitica del tutto nuova.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+