Stampa

Greci all'estero: vicino il diritto di voto

Scritto da Paolo Falliro on . Postato in Politikì

Anche i Greci all'estero potranno votare ed esprimere i propri eletti alle consultazioni nazionali. Il governo Mitsotakis è vicino al provvedimento per il quale il premier in persona chiede a tutte le forze politiche in Parlamento una convergenza.

 

L'impegno del governo Mitsotakis di approvare presto un disegno di legge per il voto dei greci all'estero è stato ribadito anche dal ministro Takis Theodorikakos al presidente della comunità greca australiana Vassilis Papastergiadis, che ha incontrato pochi giorni fa. Theodorikakos ha spiegato che il disegno di legge in esame sarà specifico: “I greci ovunque si trovino, negli Stati Uniti, in Australia, in Canada potranno votare da lì. I dettagli che voglio discutere insieme, penso che saranno risolti ".

Contraria Syriza, secondo cui potrebbero essere eletti 3 membri. Verrà eletto un deputato su 60.000 in aggiunta a quel numero, sottratto dal numero corrispondente di membri "interni" dello Stato, che verranno poi assegnati sulla base del risultato complessivo dello Stato. La proposta del partiti di Tsipras non prevede una preferenza e ritiene che non vi sia alcuna garanzia di trasparenza del processo. E'la ragione per cui Syriza potrebbe votare contro quando il ddl sarà esaminato dal Parlamento.

 

twitter@mondogreco

 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+