Stampa

Nuovo allarme a Evros, militari turchi tentano sfondamento. Kurz con Atene

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Politikì

Nuovo allarme a Evros, al confine tra Grecia e Turchia, dove le forze armate elleniche temono che migranti irregolari, assistiti dalle autorità turche, possano sfondare in maniera massiccia il confine.

 

Secondo le autorità greche, le forze turche hanno aperto un varco lungo la riva del fiume. Lo dimostra la scoperta lungo la strada sul lato turco del fiume, di grandi tronchi d'albero portati lì dalle forze turche verosimilmente per consntire ai migranti di attraversare il fiume. Atene ha impartito nuove istruzioni per fermare qualsiasi tentativo di un massiccio afflusso di migranti irregolari. Verranno in queste ore rafforzate le unità di pattugliamento del confine grazie all'unità antiterrorismo.

Intanto ieri il Primo Ministro Kyriakos Mitsotakis ha incontrato il cancelliere austriaco Sebastian Kurz per fare il punto sul dossier migranti, incassando l'appoggio anche dell'Austria. Secondo Mitsotakis urge arrivare a una riduzione progressiva della crisi a Evros “dove questa folla disperata di persone disperate che la Turchia ha incoraggiato ad attraversare il confine greco deve allontanarsi da lì”.

“Lo stesso vale per le nostre isole, dove devo ammettere, che negli ultimi giorni si sono registrati progressi significativi poiché il flusso di immigrati clandestini è stato pari a zero. Spero che questo continui perché sarà anche una prova tangibile che la Turchia rispetta davvero un aspetto molto importante dell'accordo tra Unione Europea e Turchia”.

Ha osservato che la Grecia e l'Europa insistono nel lavorare con il nostro paese vicino per affrontare questo problema. "Tuttavia, questa cooperazione può essere promossa solo in termini di giustizia. Certamente, non in termini di ricatto, e certamente non nell'uso di persone depresse come pedine per il perseguimento di altri obiettivi”.

Ha anche ringraziato il cancelliere austriaco per l'assistenza: "Il personale e le risorse tecniche a nostra disposizione ci aiuteranno a prevenire questo tentativo di migrare in modo massiccio verso Evros organizzato dalla Turchia. È molto importante che oggi non solo la bandiera greca, ma anche quella austriaca, cipriota e alcune bandiere di molti altri stati membri dell'Ue sventoleranno a Evros”.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+