Stampa

Cosa prevede la nuova norma greca sul diritto di asilo

Scritto da Redazione on . Postato in Politikì

La Grecia al lavoro per un disegno di legge che affronti il tema del diritto di asilo. L'obiettivo principale del governo è accelerare le procedure per l'esame delle domande di asilo, rafforzare i servizi del Ministero delle migrazioni, eliminare la burocrazia e promuovere la trasparenza. 

 

 Il progetto di legge si articola in cinque fasi. In primo luogo accelerare le procedure relative all'esame e alla concessione della protezione internazionale. A tal fine il processo di registrazione nel suo insieme è integrato e il modulo verrà eseguito dal servizio di accoglienza e identificazione. Ci sarà la possibilità di istituire un "Registro dei relatori/assistenti/gestori delle richieste di asilo" da parte degli avvocati. Il tempo per l'emissione delle decisioni sui ricorsi dei richiedenti asilo sarà ridotto.

In secondo luogo verranno introdotti i requisiti legali per il funzionamento di strutture chiuse, che sostituiranno le strutture aperte esistenti, nelle 5 isole dell'Egeo orientale. Le strutture chiuse offriranno la possibilità di assemblare singole strutture relative all'accoglienza, all'identificazione e alla detenzione di richiedenti asilo e migranti, nonché aree di alloggio speciali per gruppi vulnerabili.

In seguito verrà creato un segretariato speciale per la protezione dei minori non accompagnati quale autorità nazionale competente per i minori non accompagnati e definizione delle sue competenze. Inoltre, sarà migliorato il quadro che determina i minori.

Passo successivo la digitalizzazione, per introdurre l'informatica nelle varie fasi del processo per una maggiore semplificazione, riduzione del carico di lavoro burocratico, risparmio sui costi con le risorse umane e il funzionamento. Infine verranno aggiornate le disposizioni del codice di immigrazione e integrazione sociale, comprese le disposizioni per il rilascio di un visto speciale.

 

twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+