Stampa

Covid in Grecia, positiva la ministra Kerameos. Verso altre zone rosse

Scritto da Raffaele de Pace on . Postato in Politikì

Il ministro dell'Istruzione, Niki Kerameos, è positiva al Covid-19 come anche suo marito. Lo ha annunciato in un post su Twitter. Al momento è asintomatica, ma rimarrà in quarantena, come richiesto dalle istruzioni degli esperti. 

 

Oggi intanto ci sono numeri importanti in Grecia: i contagi sono più di 1.200 con 100 pazienti in terapia intensiva. Sono i dati peggiori registrati nel paese dall'inizio della pandemia. Per questa ragione il governo potrebbe decidere nei prossimi giorni di inasprire le misure e le restrizioni alla circolazione, dopo l'allame lanciato dal Comitato Tecnico Scientifico.

Allo studio la proposta di modificare gli orari dei ristoranti, con l'obiettivo di chiudere prima bar, taverne e caffè, oltre che di limitare le uscite dei cittadini.

Intanto dopo la cittadina di Kozani, altre due entrano in zona rossa e chiudono: si tratta di Serres e Ioannina. Lo ha annunciato il viceministro alla salute Nikos Hardalias. Il livello di allarme è aumentato anche dalle prefetture di Naxos e Rodopi, ma senza zone rosse (per il momento).

twitter@mondogreco

 

 

 

 

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+