Stampa

Anche due ragazzi tra le vittime del terremoto nell'Egeo

Scritto da Giorgio Fthia on . Postato in Politikì

Ci sono anche due studenti di 15 anni tra le vittime del terremoto di magnitudo 7 verificatosi nell'Egeo. Sull'isola di Samos i due sono stati purtroppo travolti da un muro crollato. 

 A nulla sono serviti gli sforzi dei soccorritori che hanno tentato, invano, di rianimarli. Cordoglio è stato espresso da tutto il mondo politico. Mitsotakis e Erdogan hanno avuto una conversazione telefonica proprio per mostrarsi solidarietà reciproca, al netto della crisi politica in cui versano i due paesi.

“Ho appena chiesto al presidente Erdogan di esprimere le mie condoglianze per la tragica perdita di vite umane nel terremoto che ha colpito entrambi i nostri paesi – ha detto il premier ellenico - Quali che siano le nostre differenze, questi sono momenti in cui il nostro popolo deve stare insieme.”

A Samos intanto si è registrata una seconda scossa di 6,6. A Smirne la scossa ha prodotto 6 morti e almeno 200 feriti, causando il crollo di edifici nella provincia di Izmir, il cui sindaco Tunz Soger ha detto che circa 20 edifici sono crollati nella provincia. Al momento si scava sotto le macerie dove fino ad ora sono state trovate 70 persone.

Una decina gli edifici crollati. Dopo la scossa un mini tsunami ha colpito Smirne e Samos, facendo sì che le strade si trasformassero in fiumi.

Su twitter Josep Borrell, alto commissario Ue alla politica estera, scrive: “Il nostro pensiero va a tutte le persone colpite dal forte terremoto nell'Egeo, in Turchia e in Grecia, inviando le mie più sentite condoglianze alle famiglie e agli amici di coloro che hanno perso la vita. L'UE ha fornito assistenza ed è pronta a sostenere tutti gli sforzi.”

 twitter@mondogreco

Comments:

Mondogreco sui Social Media

seguici su questi network

facebook twitter google+